SBK. Rea è il più veloce nei test di Barcellona
Test Superbike

SBK. Rea è il più veloce nei test di Barcellona

Rea avvicina il record della pista MotoGP e si riprende la prima posizione. Secondo Redding e a meno due decimi e terzo Sykes a mezzo secondo. Quarto è Lowes davanti a Razgatlioglu
di Carlo Baldi

Il re si riprende la corona. Con un fantastico giro in 1’40”450 Jonathan Rea chiude in testa questa due giorni di prove a Barcellona, dove erano presenti la maggior parte dei team del mondiale Superbike.

Una vera e propria prova generale in vista del secondo round del campionato, che si disputerà a inizio agosto a Jerez de la Frontera. I migliori tempi sono stati rilevati nel turno di questa mattina, con temperature decisamente migliori rispetto al caldo del pomeriggio (asfalto oltre i 50 gradi), quando solo sei piloti sono stati in grado di migliorarsi.

Dietro al cinque volte campione del mondo si è piazzato Scott Redding, ad un decimo e mezzo. Il pilota della Ducati nel pomeriggio ha dovuto interrompere anticipatamente le proprie prove a causa di un problema tecnico. E’ stato il terzo stop nei due giorni per l’inglese. Il primo ieri, dovuto alla mancanza di benzina.
Il team Aruba stava testando il nuovo serbatoio che, assieme ad una sella diversa, consente a Redding di muoversi meglio sulla moto e soprattutto di avere un miglior impatto aerodinamico.

Il terzo tempo assoluto è di Tom Sykes, che si è dimostrato ancora una volta un maestro nel giro veloce. Niente di nuovo sotto il sole, in quanto come sappiamo gli attuali problemi della S1000RR emergono alla distanza e nell’usura delle gomme. Il leader della classifica mondiale Alex Lowes è quarto, ad oltre sei decimi dal compagno di squadra, ma al di la del riscontro cronometrico l’inglese ha dimostrato di poter stare costantemente nelle zone alte della classifica.

Razgatliuoglu è il primo dei piloti Yamaha, ma è distante quasi otto decimi dalla vetta della classifica. Vista l’attitudine del giovane turco a dare il meglio di se in gara e non in prova, in Yamaha non sono certo preoccupati.
Laverty ha fatto segnare il sesto tempo con la seconda BMW, ad oltre un secondo da Rea e proprio davanti a Van der Mark, che il prossimo anno farà parte del team ufficiale della casa tedesca, scalzando uno tra Sykes e lo stesso Laverty.

Loris Baz è stato uno dei sei piloti che, nonostante il caldo nel pomeriggio, ha migliorato il proprio best lap, anche se di soli tre millesimi. Alla fine il francese è ottavo ed è stato più veloce di 22 millesimi rispetto a Chaz Davies, nono con la seconda Panigale V4 ufficiale. Anche il gallese si è migliorato nel pomeriggio, proprio come Leandro Mercado, che lo segue in decima posizione con il tempo di 1’42”024.

Dietro all’argentino del team Motocorsa Racing troviamo Leon Haslam, che ha fatto segnare il tempo di 1’42”126 con la prima delle due Honda ufficiali. Sia l’inglese che Bautista (che alla fine ha chiuso in penultima posizione con il crono di 1’43”261) questa mattina non avevano girato, impegnati in un meeting via web con gli ingegneri del team che sono rimasti in Giappone, a causa delle restrizioni ancora in vigore per il contenimento del coronavirus.

  • 1/4
  • 2/4
  • 3/4
  • 4/4

Dodicesima posizione finale per un ottimo Sandro Cortese con la Kawasaki del team Pedercini, davanti a Federico Caricasulo, che precede il compagno di squadra Garrett Gerloff.
Il cileno Maximilian Scheib ha terminato le prove con il quindicesimo tempo, e ed oltre al già citato Bautista, precede anche il francese Sylvain Barrier, che chiude la classifica dei tempi.

Rea davanti a tutti, ma dopo aver chiuso in testa le prove di Misano anche in Spagna Redding si è dimostrato molto veloce ed in grado di tenere testa al nordirlandese della Kawasaki. Se dovessimo giudicare solo dai test questo campionato si prospetta come un duello tra Rea e Redding, ma siamo certi che in gara altri si potranno inserire ad iniziare da Razgatlioglu.

 

La classifica combinata dei test

1.  Jonathan Rea - Kawasaki Racing Team - 1’40.450
2.  Scott Redding - Ducati Aruba - 1’40.606
3.. Tom Sykes - BMW Motorrad WorldSBK Team - 1’40.956
4. Alex Lowes - Kawasaki Racing Team - 1’41.137
5. Toprak Razgatlıoğlu - Pata Yamaha Team - 1’41.218
6. Eugene Laverty - BMW Motorrad WorldSBK Team - 1’41.494
7. Michael van der Mark - Pata Yamaha Team - 1’41.679
8. Loris Baz - Ten Kate Racing Yamaha - 1’41.881
9. Chaz Davies - Ducati Aruba - 1’41.903
10. Leandro Mercado - Motocorsa Racing Team - 1’42.024
11. Garrett Gerloff - GRT Yamaha Team - 1’42.121
12. Leon Haslam - Honda Racing Corporation - 1’42.126

Leggi anche
Cosa stai cercando?
Invia feedback
La tua opinione conta